21590
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-21590,page-child,parent-pageid-19080,stockholm-core-1.2,select-theme-ver-5.2,ajax_leftright,page_not_loaded,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive
Title Image

Avvio Azienda

“Nessuna buona idea può trovare la sua concreta realizzazione, senza contare su un’esecuzione impeccabile.”

 

Ovvero: la realizzazione di una buona idea è importante tanto quanto averla avuta!

 

Noi di InnovareOggi siamo forti sostenitori di questa affermazione e infatti abbiamo deciso di creare il “Progetto Start Up”.

 

Si tratta di dare una concreta possibilità di realizzazione della propria idea, a tutti gli imprenditori che vorranno sfruttare questa opportunità. 

 

Se sei un imprenditore StartUp devi sapere che avrai a disposizione tutti gli strumenti di supporto sviluppati su misura per la tua situazione.

 

Ti seguiremo passo dopo passo nella realizzazione del tuo progetto e ti metteremo a disposizione tutti gli strumenti necessari per raggiungere i tuoi obiettivi.

 

Ti sosteniamo e affianchiamo durante tutto il cammino verso la realizzazione dei tuoi obiettivi ma per fondare un’azienda, dopo l’idea, si parte dal budget. 

 

Nel nostro gruppo sono presenti anche partner che possono accostarti dalla creazione del business plan, alla ricerca dei fondi necessari a realizzare il progetto.

 

E per farlo, InnovareOggi, si basa sulla valutazione Equa.

 

Per dare il miglior sostegno in campo economico alle aziende nascenti, InnovareOggi applica un sistema basato sull’Equa valutazione. 

 

Vale a dire che vengono tenute in considerazione le esigenze e le necessità dell’imprenditore e della sua attività da una parte, mentre dall’altra le prerogative e gli obiettivi prestazionali degli investitori.

 

Come funziona la Valutazione Equa?

 

Prima di qualunque altra cosa è necessario considerare e valutare tutti i driver. I driver sono gli elementi che caratterizzano la scalabilità dell’azienda. Individuati i driver del business, devono essere determinate le metriche che le influenzano. Possono essere i CPA e i CPC, ad esempio.

In seguito le metriche verranno utilizzate per fare una proiezione dei risultati finanziari a 5 o 7 anni, dell’azienda.

 

I Multipli di settore

I risultati potenziali determinati da questa proiezione (in particolare ricavi ed EBITDA), espressione di uno “scenario migliore”, vengono quindi utilizzati per determinare il “valore terminale previsto” della società attraverso lo studio dei multipli di settore e una selezione di società comparabili (filtrato per appartenenza all’attività di start-up, tasso di crescita dei ricavi e dimensione del mercato).

 

Fatto questo sarà possibile determinare valori quali la liquidità dell’azienda, l’impatto che l’ipotetica perdita potrebbe avere, ecc… Convertendo poi questo Valore aziendale, in valore azionario (Valore azionario = Valore aziendale + Cassa e titoli negoziabili – Debiti in essere).

 

Il Valore Prospettico

Infine, al fine di rappresentare correttamente il valore prospettico della società analizzata, questo valore deve essere trasformato da un valore “previsto” a un valore “atteso”, ponderando sulla probabilità attesa degli investitori di capitale di rischio di ottenere l’importo investito in base alla aree geografiche in cui operano piuttosto che i settori in cui investono (questo peso si basa su uno studio del Fondo europeo per gli investimenti, start-up internazionali finanziate da operatori del settore VC).

L’output è il valore prospettico atteso del progetto analizzato, che sarà quindi adeguato da un fattore di diluizione (o “divergenza”), che consente di determinare la percentuale attesa di patrimonio netto dovuta all’investitore a seguito di cicli di investimento futuri e scontata attualmente al costo totale del capitale proprio della società (Tot. Ke = tasso privo di rischio + leva totale Beta * Premio rischio azionario) opportunamente calcolato per includere il rischio specifico della società e non solo il rischio sistemico di mercato. 

Il valore così determinato rappresenta la valutazione post-money dell’azienda. Il pre-money è semplicemente la differenza tra la valutazione post-money e la richiesta di investimento (ad esempio valutazione postmoney = € 2,5 milioni; necessità di finanziamento = € 500K; valutazione pre-money = € 2,0 milioni).

 

Quindi ricapitolando:

Hai un progetto di Sturt Up e non sai da dove iniziare? 

 

Vuoi capirne di più su tutta la parte burocratica fiscale e stesura del progetto?

 

Hai bisogno di un finanziamento che finanzi per intero il tuo progetto?

 

Prenota la tua chiamata Gratuita con un membro del nostro team.

Potrai chiedere quel che ti serve sapere e avrai tutte le info necessarie.

PRENOTA ORA UNA CONSULENZA GRATUITA